Italien, 11. Juni 1995 : Aufhebung des doppelten Wahlganges für Gemeinden über 15000 Einwohner

Gebiet Italien
┗━ Stellung unabhängiger Staat
Datum
Vorlage Aufhebung des doppelten Wahlganges für Gemeinden über 15000 Einwohner
┗━ Fragemuster Entscheidungsfrage
┗━ Abstimmungstyp Fakultatives Referendum → durch Volk → bindend → Stufe: Gesetz
Ergebnis verworfen
┗━ Mehrheiten gültige Stimmen, 50% Mindestbeteiligung
Stimmberechtigte 48'458'754
Stimmbeteiligung 27'814'402 57,39%
Stimmen ausser Betracht 3'207'183
┗━ Leere Stimmen 2'595'495
┗━ Ungültige Stimmen 611'688
Gültige (= zählende) Stimmen 24'607'219
┗━ Ja-Stimmen 12'154'969 49,39%
┗━ Nein-Stimmen 12'452'250 50,61%
Bemerkungen Zulässig gemäss Urteil 10/1995 vom des Verfassungsgerichts.

Originaltext :

(8) AZZURRO [Sindaci] Elezioni del sindaco e del Consiglio comunale nei comuni con più di 15000 abitanti: abolizione del sistema del doppio turno, con ballottaggio per l'elezione del sindacoe estensione del sistema del turno unico, oggi previsto per i comuni fino a 15000 abitanti.

Titolo: Legge elettorale per i comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti.

Promotori: Club Pannella, Lega Nord.
Colore scheda Azzurro.
Legge di riferimento N. 81/93, art. 3, c. 5 e art. 5, c. 1.

Quesito

"Volete voi che sia abrogata la legge 25 marzo 1993, n. 81 recante "Elezione diretta del sindaco, del presidente della provincia, del consiglio comunale e del consiglio provinciale", limitatamente alle seguenti parti:
Articolo 3, comma quinto, limitatamente alle parole: "Nei comuni con popolazione superiore a quella dei comuni di cui all'art. 5, più liste possono presentare lo stesso candidato alla carica di sindaco. In tal caso le liste debbono presentare il medesimo programma amministrativo e si considerano fra di loro collegate.";
Articolo 5, intestazione dell'articolo, limitatamente alle parole: "nei comuni con popolazione sino a 15.000 abitanti."; comma primo, limitatamente alle parole: "Nei comuni con popolazione sino a 15.000 abitanti,";
Articolo 6;
Articolo 7;?"

Con il referendum si chiede l'estensione a tutti i Comuni del sistema elettorale ora vigente per quelli con popolazione inferiore ai 15.000 abitanti. In base a questo sistema, il Sindaco viene eletto con la maggioranza dei voti validi in un solo turno elettorale, mentre la lista collegata al Sindaco ottiene i due terzi dei consiglieri comunali da eleggere. Le altre liste ottengono, in proporzione ai voti ottenuti, i restanti consiglieri. Non è consentito il voto "diviso" (solo voto al Sindaco o voto al Sindaco diverso dal voto di lista).
Quellen
Vollständigkeit Endergebnis
Letzte Änderung